Nextcom - Milano - Comunicazione, Media, Marketing, Pubblicità, Campagne Pubblicitarie - News

… male a febbraio SkyTg 24, Il Tempo e Il Sole 24 Ore

Siti di news: male a febbraio SkyTg 24, Il Tempo e Il Sole 24 Ore. In crescita invece Il Corriere Adriatico, Il Mattino e Il Riformista. Nella classifica delle maggiori properties in Italia, 7 editori online di nazionalità italiana sui 10 complessivi.

ComScore, società di ricerca web, analizzando i dati di audience relativi a febbraio 2021, ha constatato che la fruizione di contenuti di informazione su internet è calata rispetto al mese precedente. Alcuni siti di news, tuttavia, hanno registrato un trend positivo rispetto a gennaio. Un ulteriore dato interessante che emerge dalla ricerca è la presenza, nella classifica delle maggiori properties in Italia, di 7 editori online di nazionalità italiana sui 10 complessivi.

Rapportati a febbraio 2020, i dati registrano un aumento dell’audience pari al 2%, mentre non si può dire lo stesso del tempo di fruizione, in calo del 4%.

Invece, dal confronto di questi ultimi risultati con quelli relativi a gennaio 2021, si riscontra una flessione negativa in entrambi i campi considerati.

La classifica dei principali siti web di news mostra le medesime 7 posizioni iniziali di gennaio 2021, seppur con qualche decremento percentuale.

Così, la testa della classifica rimane occupata dal network di siti locali Citynews con 32,20 milioni di utenti mensili (-1% su gennaio 2021).

Al secondo posto è ancora presente Ciaopeople, gruppo proprietario di Fanpage, con 31,55 milioni di utenti (-1%).

Nonostante il generale trend negativo, alcuni siti di news spiccano per risultati positivi.

Nello specifico, le prime pagine ad aver avuto un incremento sono il Corriere Adriatico (+39%, su un totale di 2,21 mln) e Il Mattino (+ 29%, su 9,58 mln), entrambi di proprietà del gruppo Caltagirone Editore e focalizzati sull’informazione se non strettamente locale, quantomeno areale.

Fonte: newslinet.com

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× WhatsApp