Nextcom - Milano - Comunicazione, Media, Marketing, Pubblicità, Campagne Pubblicitarie - News

Se ne parla al congresso di HD Forum Italia del 4 novembre 2021, fisico e in streaming

Mari (HD Forum Italia): “Ci interrogheremo su come la tv via web si possa affiancare virtuosamente al broadcast. La distribuzione broadcast è ancora il modo preferito per fruire della tv lineare di massa in alta definizione e su schermi di grandi dimensioni. Ma l’OTT è ormai universalmente riconosciuto come il modo principale per distribuire contenuti on-demand su una varietà di dispositivi digitali”.

Conferenza annuale HD Forum Italia

“Media del domani: tecnologia, contenuti e consumo” sarà il tema della conferenza annuale di HD Forum Italia (HDFI), che si svolgerà a Roma giovedì 4 novembre presso il Westin Excelsior Rome (Via Vittorio Veneto 125, ore 10).

Effetti OTT su broadcast

L’associazione HDFI, che celebra quest’anno il suo quindicesimo anniversario, è l’organismo di filiera che riunisce venticinque aziende leader nel settore dell’audiovisivo e delle telecomunicazioni. Nel corso della conferenza, importanti esperti italiani ed esteri si confronteranno sugli effetti che la nuova distribuzione di contenuti audiovisivi on-demand via internet, cioè il cosiddetto OTT (Over The Top), abbiano sortito sul mercato tradizionale della diffusione televisiva broadcast (via digitale terrestre e satellite).

Broadcast ancora sistema principale per la tv lineare di massa in HD. Ma per quanto?

“La distribuzione broadcast è ancora il modo preferito per fruire della tv lineare di massa in alta definizione e su schermi di grandi dimensioni, ma l’OTT è ormai universalmente riconosciuto come il modo principale per distribuire contenuti on-demand su una varietà di dispositivi digitali”, ha dichiarato Manlio Benito Mari, presidente di HDFI.

Le barriere da superare

“Durante la nostra conferenza annuale, ci domanderemo dunque quali siano le rimanenti barriere tecniche, commerciali e normative da superare affinché l’OTT possa affiancarsi virtuosamente alla trasmissione tradizionale per la tv lineare di massa”.

Il contenuto del congresso

Il programma del congresso di HDFI sarà aperto da un keynote speech di mons. Dario Edoardo Viganò, Vicecancelliere della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali, sul tema “Una visione dei nuovi Media”. Seguiranno poi alcuni interventi su nuove piattaforme per la fruizione tv, modelli evolutivi per un pubblico generazionale, contenuti tv gratuiti con la presenza di annunci pubblicitari e ruolo del servizio pubblico.

Content Delivery Network

Saranno anche discussi gli argomenti di tre webinar organizzati recentemente da HDFI, tra cui: le ragioni del successo dell’OTT e le problematiche della protezione e distribuzione dei contenuti in questa modalità; la scalabilità e la latenza, con uno sguardo all’architettura dei Content Delivery Network (CDN) e al loro impatto economico; e il confronto tra OTT e broadcasting tradizionale sul fronte della “quality of experience” e della regolamentazione.

Demo Area

La conferenza prevede anche una “demo area” in cui aziende leader del settore audiovisivo e broadcast presenteranno nuove tecnologie e soluzioni per il futuro della distribuzione tv via internet. Sarà possibile seguire i lavori e visitare l’area espositiva sia in presenza, previa registrazione, che in live streaming attraverso la piattaforma online di HDFI Network.

In collaborazione con: newslinet.com

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× WhatsApp