Domande e risposte

Sul Cambio Merce Pubblicitario

Frequently Asked Questions

Chi è il barterista?

Il barterista è colui che pratica il barter e che ricolloca i prodotti oggetto del cambio merce sul mercato.

Quali sono le quantità minime necessarie a creare un interesse alla cessione?

Non esiste un quantitativo minimo stabilito di prodotti oggetto di barter. Le quantità trattate variano a seconda della tipologia di merce selezionata per l’accordo e del valore della stessa.

Quali sono le tipologie di prodotto alle quali si rivolge il barter?

Non vi sono particolari limitazioni, se non quelle relative al settore alimentare, dove scadenza e catena del freddo possono limitare l’interesse verso alcune categorie.

Come si procede alla valutazione del prodotto?

L’azienda che fornisce la merce si impegna a inviare al barterista campioni e/o immagini del prodotto da trattare, con o senza confezione; aindicare il prezzo al pubblico il prezzo di cessione al barter, l’assortimento, le limitazioni nella commercializzazione e distribuzione, la scadenza e altri dettagli utili per la pallettizzazione, il trasporto e così via. Sulla base dei dati raccolti, il barterista provvederà ad acquisire informazioni storiche sul prodotto e sull’Azienda e a comparare i prezzi di prodotti di categorie simili.

A chi si rivolge il barter per la ridistribuzione del prodotto?

I canali del barter, sia in Italia sia in Europa, sono la GDO, la DO, la DS, la piccola distribuzione, gli shopping club, le società di trading alternative e gli spacci aziendali chiusi,. Uno spazio si definisce “chiuso” quando l’ingresso è limitato ai soli dipendenti aziendali, solitamente identificati attraverso speciali tessere che gli consentono di usufruire di vantaggi esclusivi.

Avviene prima la consegna della merce o la pianificazione della campagna?

La consegna della merce deve essere effettuata almeno 30 giorni prima dell’inizio della campagna pubblicitaria.

Il soggetto della campagna pubblicitaria deve corrispondere al prodotto ritirato?

Solo se il cliente lo desidera. Non è infatti necessaria la corrispondenza tra quanto venduto in cambio merce e quanto oggetto di campagna pubblicitaria. I soggetti possono essere diversi e svincolati fra loro o fare capo anche ad altri brand della stessaazienda.

Cosa si intende per fatturazione reciproca?

La fatturazione reciproca prevede che due fatture aventi lo stesso importo si pareggino per compensazione. Eventuali differenze di aliquota IVA derivante da norme diverse saranno pagate dal cliente tramite bonifico.

Quando avviene la fatturazione della merce da parte del cliente?

Contestualmente o successivamente alla consegna della merce con reciproca fatturazione, purché entro il mese e nel rispetto delle regole IVA.

Quando avviene la fatturazione da parte nostra?

Una volta ricevuta la fattura da parte del cliente, entro lo stesso mese di competenza.

× WhatsApp